Il fuoco (Grande Guerra) di Henri Barbusse

Il fuoco (Grande Guerra)

Titolo del libri: Il fuoco (Grande Guerra)

Editore: Booksystem

Autore: Henri Barbusse


* You need to enable Javascript in order to proceed through the registration flow.

Primary: Il fuoco (Grande Guerra).pdf - 50,956 KB/Sec

Mirror [#1]: Il fuoco (Grande Guerra).pdf - 39,321 KB/Sec

Mirror [#2]: Il fuoco (Grande Guerra).pdf - 22,912 KB/Sec

Henri Barbusse con Il fuoco (Grande Guerra)

Uno dei più grandi romanzi sulla prima guerra mondiale, l'opera che ha ispirato il "Viaggio al termine della notte" di Céline e "La Grande Guerra" di Monicelli. Una storia di soldati raccontata da uno scrittore-soldato che ha affrontato in prima persona la vita delle trincee sul fronte occidentale. Una storia di fango, di neve, di gelo, di sangue e di fuoco, che documenta con crudo realismo la discesa all'inferno di un drappello di fanti francesi costretti a combattere una guerra che appare loro come un insensato gioco al massacro: «Un soldato - o anche molti soldati - è un niente, meno che niente nella moltitudine. E quando ci si pensa ci sentiamo completamente persi, sommersi, da quelle poche gocce di sangue che siamo, in questo diluvio di uomini e di cose». L'aspetto più rilevante de "Il Fuoco" - e anche più scandaloso per l'epoca in cui il romanzo fu pubblicato, il 1916 - è che questo gioco al massacro è raccontato dalla parte delle comparse: combattenti estranei alla retorica dell'eroismo e della bella morte, uomini che non sono anonima carne da macello ma che hanno un viso, un nome, un passato e spesso nessun futuro davanti a loro.
La presente edizione, che riprende la versione italiana di Giannetto Bisi, pubblicata da Sonzogno nel 1918, è stata sottoposta a un accurato lavoro di revisione che, senza intaccare lo stile dell'autore e il linguaggio semplice e colloquiale dei suoi personaggi, ha aggiornato certa terminologia ormai desueta e ha introdotto una nutrita serie di note per illuminare il lettore su termini tecnici e gergali comuni tra i poilus, come venivano chiamati i soldati francesi durante la Grande Guerra.

libri correlati